sabato 8 giugno 2019

Cronaca dal naufragio SAP, capitano abbandona la nave: "Verderio salga a bordo cazzo". Il nuovo capitano individua subito la falla ( 100.000 euro ). Che Dio ce la mandi buona

Introduciamo con una parodia quanto sta avvenendo nella municipalizzata SAP, una vicenda iniziata male che rischia di finire peggio.
Dopo l'insediamento dell'amministrazione Rosa viene nominato Michele Carrassi quale presidente della SAP, e subito la sua nomina fa emergere un'incompatibilità morale, in quanto padre di un consigliere comunale di maggioranza.
Il sindaco Rosa si premura di diffondere la notizia che il neo presidente, per scelta, non percepisce nessuna indennità, lo fa solo per spirito di servizio verso la comunità; solo dopo si scoprirà che per legge, in base alla sua posizione lavorativa, non può percepire nessuna remunerazione.
A distanza di meno di un anno Michele Carrassi se ne va; Il Sindaco lo ringrazia per "l'ottimo lavoro svolto".
Di recente il sindaco nomina quale sua persona di fiducia a guidare la SAP il consigliere di minoranza Modesto Verderio, ( candidato sindaco alle scorse elezioni comunali con una lista del Grande Nord). Da subito il neo presidente, (sull'onda dell'entusiasmo per la tanto attesa ricompensa), dichiara di volersi adoperare per sistemare la municipalizzata, e mette in evidenza un buco da 100.000 euro ( ma Carrassi non aveva svolto un ottimo lavoro ?) Ma non finisce qui, dopo solo qualche giorno esce sulla stampa la notizia che Modesto Verderio è stato rinviato a giudizio per " concorso in abuso d'ufficio", vicenda risalente al suo ex incarico nel CDA della partecipata Sogeiva ( attuale Prealpi servizi).
In conclusione, noi, come sempre, rimaniamo garantisti fino a prova contraria, speranzosi che il dubbio sulla figura di Modesto Verderio venga chiarito prima possibile.
In bocca al lupo al neo Presidente.

 UDC Lonate Pozzolo

domenica 2 giugno 2019

Lonate Pozzolo, celebrazione del 2 Giugno, festa della Repubblica.





Questa mattina presso il parco delle Rimembranze si è svolta la celebrazione del 2 Giugno, festa Nazionale della Repubblica. Come avveniva già in passato con le precedenti amministrazioni,è stata consegnata una copia della Costituzione ai diciottenni. Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco, l'assessore alla cultura, per la parrocchia il dott. Marco Brusatori, componente del consiglio pastorale.

Sono trascorsi 73 anni dalla proclamazione della Repubblica: 73 anni fa il popolo italiano, uomini e donne, per la prima volta fu chiamato ad esprimere la propria scelta, quale segnale di partecipazione civile, di responsabilizzazione, di coinvolgimento concreto per determinare il destino del Paese.

UDC Lonate Pozzolo

sabato 1 giugno 2019

RITIRO DEL SACCO TRACCIATO PRESSO LA PIATTAFORMA ECOLOGICA: REGNA LA CONFUSIONE.

Questa mattina presso la piattaforma ecologica di Via 24 Maggio  si distribuiscono i sacchi tracciati alle famiglie che non li hanno ricevuti a domicilio. Diverse le persone in coda ad attendere il proprio turno, ma non tutto è filato liscio. Molti  hanno lamentato di non aver ricevuto i sacchi a domicilio, e oltretutto senza ricevere nessun avviso del passaggio per la consegna, tantomeno un secondo avviso. Ma non è tutto, la cosa che ha fatto infuriare alcuni presenti, è il fatto che non risultavano nell'elenco consegnato agli addetti alla distribuzione; risposta degli addetti, " deve andare in comune a farlo presente".
Ed infine, cosa abbastanza anomala, per ritirare il proprio sacco tracciato, quindi personale, non è necessario esibire nessun documento d'identità, sulla fiducia…
Come organizzazione non c'è che dire...buona raccolta "tracciata" a tutti, e speriamo bene.

UDC Lonate Pozzolo

giovedì 30 maggio 2019

Le strade di Lonate come un colabrodo.

Basta girare per  Lonate Pozzolo per accorgersi che sono un vero colabrodo, per poterle evitare è necessario compiere lo slalom. E' evidente che la manutenzione delle strade è praticamente inesistente, ed in alcuni casi si evidenzia la necessita di effettuare nuove asfaltature. le foto rendono bene l'idea della pericolosità di alcuni punti che risultano dissestate e piene di grosse buche quindi pericolosissime per chi le percorre in moto ed in bicicletta.  
Rimaniamo sempre speranzosi che l'amministrazione comunale se ne accorga ed intervenga nel più breve tempo possibile. Speriamo.

UDC Lonate Pozzolo
Cesenatico, "Strade dissestate e piene di buche, pericolosissime per moto e bici" :: Segnalazione a Cesena









venerdì 24 maggio 2019

La risposta dell'assessore alla nostra segnalazione di richiesta di sfalcio dell'erba tra Via Molinelli e la SP 40

Sotto viene riportata la risposta dell'assessore ai lavori pubblici Luca Perencin, a seguito della nostra segnalazione in merito alla scarsa visibilità dovuta all'erba alta presente tra l'incrocio di Via Molinelli e la SP 40. In sostanza si chiede di provvedere allo sfalcio in quanto la visibilità, per le auto che provengono dalla Via Molinelli è estremamente ridotta. l'erba è stata tagliata solo sulla proprietà comunale, il resto, si parla di circa 10 metri in più da tagliare, "è di competenza della provincia"; pertanto chi se ne frega se la scarsa visibilità potrebbe causare un incidente. Ricordiamo all'assessore, visto che evidentemente è stato anche mal informato dagli uffici comunali, che lo sfalcio di quell'area è SEMPRE stato effettuato dal comune, attraverso la SAP, appunto per evitare serie conseguenze ai mezzi che quotidianamente attraversano quell'incrocio.E' SOLO QUESTIONE DI BUON SENSO.

"Generalmente non raccolgo le provocazioni, ma in questo caso, essendo stato tirato in ballo direttamente, e su una questione riguardante l’incolumità pubblica, mi sento in dovere di dare alcune precisazioni. Mi riferisco al post del blog UDC Lonate Pozzolo, da loro riportato anche sulla pagina Facebook, sull’incrocio via Molinelli e SP40. L’articolo, chiamiamolo così, fa riferimento all’altezza dell’erba in prossimità dell’incrocio, con tanto di foto esplicativa; Partendo dalla foto, si vede che dell’incrocio è visibile il lato “ovest”, con dell’erba alta, mentre, stranamente non viene fotografato il lato “est”; la ragione è evidente; il lato est, ovvero in direzione del centro abitato, è perfettamente sfalciato e pulito, e non sarebbe stato “utile” per fare l’articolo. Il motivo è presto detto: l’incrocio in questione è il crocevia tra via Molinelli (strada comunale) SP40 (strada provinciale) e SP14 (strada Provinciale) e di conseguenza lo sfalcio della relativa banchina compete alla Provincia. E’ chiaro che era più comodo fotografare “l’altra metà”, un po’ come fotografare bici nella fontana che appaiono e spariscono nello stesso giorno, ma il tentativo di buttarla in caciara è evidentemente sempre più forte del voler fare una segnalazione utile e puntuale. Segnalazioni che apprezziamo sempre volentieri, in ogni caso, indipendentemente da dove e da chi arrivino, e che vengono SEMPRE esaminate, TUTTE, e nella stragrande maggioranza accolte e risolte in poco tempo. Per quanto riguarda l’incrocio in questione, nello specifico, era già stato segnalato e sollecitato, e siamo pronti a procedere con mezzi propri; i mezzi della Provincia sono operativi anche sul nostro territorio, in questi giorni, probabilmente rallentati anche dal cattivo tempo, ma comunque attivi e visibili da tutti. Di tutto questo, voglio credere che l’articolo fosse per fare polemica, e non perché non si sapesse che quella strada è Provinciale; in altro modo denoterebbe pure una scarsa conoscenza del territorio che si è amministrato fino a poco tempo fa. Facendo la somma con gatti morti e bici nelle fontane, è comunque evidente che qualcuno soffre della “castrazione” di non poter nemmeno sedere in Consiglio Comunale, e riduce la sua linea politica a qualche foto di rifiuti, gatti…o congressi di altri partiti, di cui, forse, non c’è nemmeno molto di cui vantarsi"

 Luca PERENCIN Assessore LL.PP, Manutenzione del Patrimonio Pubblico Riqualificazione dell’Arredo Urbano, Viabilità e Trasporti, Sportello Unico delle Imprese, Informatizzazione dei Servizi Comunali.


mercoledì 22 maggio 2019

Incrocio tra la SP 40 e via Molinelli, l'erba alta un pericolo per la circolazione: ma l'assessore ai lavori pubblici dov'è ?

Da diversi giorni l'erba alta presente tra l'incrocio di Via Molinelli con la SP40 impedisce la visibilità ai mezzi, rendendo molto pericoloso l'attraversamento dello stesso. Già in passato si sono visti diversi incidenti a causa della pericolosità dell'incrocio, speriamo che non si intervenga quando è troppo tardi. Abbiamo atteso qualche giorno prima di segnalarlo al comune, speranzosi che qualche amministratore, in primis l'assessore ai lavori pubblici, provvedesse a segnalarlo alla SAP, ma l'erba è ancora lì, sempre più alta. Confidiamo ora nei tecnici comunali affinché provvedano nel più breve tempo possibile allo sfalcio.

sabato 18 maggio 2019

LAVORO LINFA DELLA FAMIGLIA: convegno organizzato dall' UDC Lombardia






Questa mattina a Milano si è tenuto un convegno organizzato dall'UDC regionale sul tema : LAVORO LINFA DELLA FAMIGLIA. Presenti all'incontro la coordinatrice regionale UDC Rosella Panzeri, i candidati alle Europee Lara Comi e Mauro Parolini. Relatori : on Prof. SEVERINO NAPPI ( ordinario diritto del lavoro università di Napoli), Dott. DANIELA REHO ( funzionario direzione istruzione formazione lavoro, regione Lombardia, Dott. MASSIMO TEMUSSI ( direttore generale ASPAL), Dott. GIANNI BARZAGHI ( presidente confartigianato prov. di Milano e Monza Brianza, on. Dott. STEFANO TUNIS (consigliere regionale della Sardegna. Un convegno utile a capire le esigenze, le necessità e i cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro, e l'importanza della famiglia nelle nostre piccole e medie aziende. Un'occasione per i candidati al parlamento Europeo per portare in Europa le istanze che vengono dal mondo del lavoro in Italia.